Segno di Perazzo*: Il Terreno Oncologico riconosciuto attraverso la Valutazione del Pannicolo Adiposo Mammario.

November 22, 2014

In una serie di articoli ho illustrato i dati di una mia ricerca clinica inizialmente diretta a chiarire i possibili rapporti tra Pannicolo Adiposo della Mammella (PAM) e Cancro del Seno (1). Nella indagine sono stati ottenuti risultati clinici di estremo interesse, fino ad allora sconosciuti, come per esempio la singolare struttura e funzione del PAM modificato in caso di Terreno Oncologico e specialmente in presenza del Reale Rischio Congenito di Cancro al seno, a differenza del tessuto adiposo di qualsiasi altro distretto sia sottocutaneo sia addominale.
Infatti, la composizione delle citochine del PAM è alterata quantitativamente e qualitativamente nel Terreno Oncologico permettendo al medico in un secondo di accertare non soltanto la presenza della predisposizione al tumore ma anche la sua gravità, utilizzando il riflesso caratteristico delle PCR e delle citochine: Segno di Perazzo*(2).
Nel sano, a partire dalla nascita, la pressione ungueale medio-intensa, applicata sopra un punto qualsiasi del PAM (per esempio, delle aree periferiche della ghiandola mammaria) “simultaneamente” provoca il Riflesso gastrico aspecifico dopo un Tempo di Latenza di 10 sec. Dopo altri cinque secondi l’intensità del riflesso aumenta.
Al contrario, in presenza del Terreno Oncologico e nelle stesse condizioni sperimentali sopra descritte, dopo un Tempo di Latenza variabile da 3 a 5 secondi, in relazione alla gravità della predisposizione al cancro o alla evoluzione del Reale Rischio Congenito di Cancro del seno in atto, compare il Riflesso gastrico, che si accentua prima dei fisiologici 15 sec.
Questo interessante segno arricchisce la sintomatologia SBQ della predisposizione al tumore maligno (1, 3-10) e corrobora la singolarità della struttura e funzione del PAM, che ha aperto una feconda via alla ricerca clinica (1).
* In Memoriam. Il Dr. Achille Perazzo è stato un amatissimo Medico di MG a Sestri Levante nella seconda metà del secolo XX. Amico mio indimenticabile, fu ammirato da Colleghi e cittadini sestresi per la notevole professionalità e il senso spiccato della deontologia professionale.
Bibliografia.
1) Sergio Stagnaro (2014). Ruolo del Tessuto Adiposo della Mammella nell’Insorgenza del Cancro del Seno. http://www.sisbq.org. http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/tessuto_adiposo_cancro_mammella_2014.pdf
2) Stagnaro-Neri M., Stagnaro S. Introduzione alla Semeiotica Biofisica. Il Terreno Oncologico. Travel Factory, Roma, 2004. http://www.travelfactory.it/semeiotica_biofisica.htm
3) Sergio Stagnaro and Simone Caramel. BRCA-1 and BRCA-2 mutation bedside detection and breast cancer clinical primary prevention. Front. Genet. | doi: 10.3389/fgene.2013.00039. http://www.frontiersin.org/Cancer_Genetics/10.3389/fgene.2013.00039/full [MEDLINE]
4) Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2013). The Role of Modified Mediterranean Diet and Quantum Therapy in Oncological Primary Prevention. Bentham PG., Current Nutrition & Food Science ISSN (Print): 1573-4013; ISSN (Online): 2212-3881. VOLUME: 9, ISSUE: 1; DOI: 10.2174/1573401311309010011; http://eurekaselect.com/106105
5) Stagnaro Sergio. Diagnosi clinica di cancro cerebrale e del suo reale rischio congenito: segno di Dellepiane. http://www.fceonline.it, 15 Maggio 2008, http://www.fceonline.it/wikimedicina/semeiotica-biofisica/211/1350-diagnosi-clinica-di-cancro-cerebrale-del.html
6) Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2012) New ways in physical Diagnostics: Brain Sensor Bedside Evaluation. The Gandolfo’s Sign. January, 2012. Journal of Quantum Biophysical Semeiotics. http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/bsbe.pdf
7) Stagnaro-Neri M., Stagnaro S., Cancro della mammella: prevenzione primaria e diagnosi precoce con la percussione ascoltata. Gazz. Med. It. – Arch. Sc. Med. 152, 447, 1993
8) Stagnaro Sergio. A new way in the war against breast cancer, fortunately. Breast Cancer Res 2005,. http://breast-cancer research.com/content/7/2/R210/comments
9) Stagnaro Sergio. “Genes, Oncological Terrain, and Breast Cancer”, 2005, World Journal of Surgical Oncology. http://www.wjso.com/content/3/1/45/comments#205475
10) Stagnaro Sergio. Bed-Side Evaluating Breast Cancer Inherited Real Risk. World Journal of Surgical Oncology. 2005, 3:67

Advertisements

Il Segno di Ferrero*: Diagnosi Clinica dei Cinque Stadi del Diabete Mellito in 10 secondi.

October 8, 2014

Il Segno di Ferrero*: Diagnosi Clinica dei Cinque Stadi del Diabete Mellito in 10 secondi.
La Diagnosi dei Cinque Stadi de DM è clinica: Bibliografia in http://www.semeioticabiofisica.it. E’ in corso di stampa un lavoro utile per comprendere senso e significato dei Cinque Stadi del DM, firmato da miei Collaboratori e da me, richiestomi tempo fa dalla Cambridge Research Center.
Nel sano, il pizzicotto “intenso” di un secondo del VI dermatomero toracico (= la cute subito sotto l’emiarcata costale di destra o di sinistra) simultaneamente provoca la rapida attivazione della microcircolazione epatica: il margine epatico inferiore velocemente si abbassa di circa 5 cm. La Durata dell’aumento volumetrico del fegato è esattamente di 10 secondi
Al contrario, nel DM, a partire dalla nascita, cioè dal I stadio della Costituzione Diabetica, con o senza il relativo Reale Rischio Congenito, le modificazioni circolatorie epatiche si instaurano dopo 1-2 secondi, l’abbassamento del fegato è lento e sempre inferiore a 5 cm. Infine, la durata dell’aumentato volume ghiandolare è inferiore ai normali 10 sec., in relazione alla gravità e allo stadio del DM
Come noto agli esperti in Semeiotica Biofisica Quantistica, i meccanismi d’azione alla base dei numerosi segni che utilizzano la valutazione delle modificazioni volumetriche del fegato sono complessi. Il ruolo centrale è svolto dalla situazione di attività del GH-RH.

* Prof Enrico Ferrero, In Memoriam: già Professore presso la Clinica Medica dell’Università di Pavia nella seconda metà del XX secolo, Clinico e Diabetologo fu mio grande amico e testimone alle mie nozze.

PS.
Se la SID, Società Italiana di Diabetologia, mi inviterà a partecipare al suo prossimo Congresso Nazionale con una Relazione sul Segno di Ferrero, dimostrerò direttamente su pazienti il valore scientifico di quanto sopra brevemente riferito.

Il Segno di Ferrero*: Diagnosi Clinica dei Cinque Stadi del Diabete Mellito in 10 secondi.

October 8, 2014

La Diagnosi dei Cinque Stadi de DM è clinica: Bibliografia in http://www.semeioticabiofisica.it. E’ in corso di stampa un lavoro utile per comprendere senso e significato dei Cinque Stadi del DM, firmato da miei Collaboratori e da me, richiestomi tempo fa dalla Cambridge Research Center.

Nel sano, il pizzicotto “intenso” di un secondo del VI dermatomero toracico (= la cute subito sotto l’emiarcata costale di destra o di sinistra) simultaneamente provoca la rapida attivazione della microcircolazione epatica: il margine epatico inferiore velocemente si abbassa di circa 5 cm. La Durata dell’aumento volumetrico del fegato è esattamente di 10 secondi

Al contrario, nel DM, a partire dalla nascita, cioè dal I stadio della Costituzione Diabetica, con o senza il relativo Reale Rischio Congenito, le modificazioni circolatorie epatiche si instaurano dopo 1-2 secondi, l’abbassamento del fegato è lento e sempre inferiore a 5 cm. Infine, la durata dell’aumentato volume ghiandolare è inferiore ai normali 10 sec., in relazione alla gravità e allo stadio del DM

Come noto agli esperti in Semeiotica Biofisica Quantistica, i meccanismi d’azione alla base dei numerosi segni che utilizzano la valutazione delle modificazioni volumetriche del fegato sono complessi. Il ruolo centrale è svolto dalla situazione di attività del GH-RH.

 

* Prof Enrico Ferrero, In Memoriam: già Professore presso la Clinica Medica dell’Università di Pavia nella seconda metà del XX secolo, Clinico e Diabetologo, fu mio grande amico e testimone alle mie nozze.

 

PS.

Se la SID, Società Italiana di Diabetologia, mi inviterà a partecipare al suo prossimo Congresso Nazionale con una Relazione sul Segno di Ferrero, dimostrerò direttamente su pazienti il valore scientifico di quanto sopra brevemente riferito.

Prevenzione Clinica, Semeiotico-Biofisico-Quantistica, Pre-Primaria e Primaria del Cancro

October 5, 2014

Ich kreise um Gott, den uralten Turm,
und ich kreise jahrtausendelang;
und ich weiß noch nicht: bin ich ein Falke, ein Sturm
oder ein großer Gesang.

Rainer Maria Rilke.

Il cancro è oggi una epidemia in aumento, nonostante le costose, ma purtroppo limitate, campagne di prevenzione fino ad oggi periodicamente e inutilmente attuate, a dispetto delle “meravigliose e progressive sorti” della Genetica Molecolare e della Farmacologia Oncologica.

Pertanto, nuovi paradigmi devono essere adottati al più presto per poter avere successo su una grave patologia che rappresenta la seconda causa di morte nel mondo.

La Semeiotica Biofisica Quantistica (SBQ) dal 2002 offre al Medico di Medicina Generale, unico competente nella Prevenzione Primaria, gli strumenti, concettuali e operativi, efficaci e non costosi, per sconfiggere il tumore maligno specialmente mediante la Prevenzione Pre-Primaria, secondo la Manuel’s Story, http://www.sisbq.org/qbs-magazine.html, e Primaria.

A tale scopo V. il Video alla URL http://www.youtube.com/watch?v=xYTnTQaSXr0 sulla mia conferenza del 19 settembre 2014 a Porretta Terme, Auditorium Hotel Santoli, sulla Prevenzione Clinica, Semeiotico-Biofisico-Quantistica, Pre-Primaria e Primaria del Cancro del Seno, nel corso del I Festival Nazionale dell’Acqua.

Auspicabilmente a partire dalla nascita, comunque entro i primi due decenni di vita, è consigliabile iniziare la prevenzione primaria, perché, grazie alla SBQ, conosciamo tutte le predisposizioni e le quantifichiamo nei singoli casi a partire dal primo giorno di vita.

Ne consegue che è possibile oggi eseguire, senza alcuna spesa, la Prevenzione Primaria in individui di cui conosciamo esattamente le Costituzioni SBQ e i relativi, dipendenti Reali Rischi Congeniti (V. il sito citato e http://www.semeioticabiofisica.it).

Intendo per Prevenzione Pre-Primaria, secondo la Manuel’s Story, l’eliminazione della predisposizione ad una definita patologia in una giovane sposa prima che essa inizi la gravidanza.

Il Modello SBQ della Prevenzione Primaria è strutturato nel seguente modo:

I) si selezionano razionalmente gli individui da arruolare nella prevenzione basandosi sulla presenza delle varie Costituzioni SBQ e dei dipendenti Reali Rischi Congeniti con l’aiuto di numerosi segni SBQ specifici. Per esempio, per quanto riguarda la prevenzione del Cancro al Seno (V. il Video sopra riferito), si sono dimostrati affidabili i Segni di Rinaldi, Sideri, Alice, e la Manovra di Terziani;

II) viene prescritta la Terapia Quantistica, monitorata in modo quantitativo, fino alla scomparsa prima dell’ICAEM e poi delle Costituzioni SBQ e dei dipendenti Reali Rischi Congeniti, fondati sull’ICAEM. Appare interessante il fatto che la ristrutturazione istangica relativa è completa dopo nove mesi dall’inizio della terapia. Tuttavia, a partire dal primo mese di cura è impedita la trasmissione della predisposizione dalla madre alla prole.

E’ ovvio che non ha senso alcuno ed è causa di evitabile e costoso terrorismo psicologico sottoporre a prevenzione primaria soggetti negativi per la predisposizione ad una determinata patologia: “Senza risaia il riso non cresce!”.

La non costosa Prevenzione Pre-Primaria e Primaria SBQ, attuabile in modo razionale su vasta scala, si è dimostrata veramente efficace nella personale esperienza, che supera il decennio.

Lettera agli Editori di una peer-review che ignorano il Reale Rischio Congenito di CAD

September 10, 2014

La CAD è una epidemia in aumento e gli Editori di troppe peer-reviews (sic!) continuano a trastullarsi puerilmente, ciechi di fronte alla Strage degli Innocenti, giocherellando nei profumati, verdi, arcadici prati
di un potere tracotante e ormai intollerabile,http://www.nature.com/jhh/journal/v28/n10/abs/jhh20141a.html?WT.ec_id=JHH-201410

—– Original Message —–
From: Sergio Stagnaro
To: jhh@nature.com ; rhermida@uvigo.es
Cc: Simone Mailing Group
Sent: Wednesday, September 10, 2014 4:16 PM
Subject: Overlooking CAD Inherited Real Risk, CAD is a growing epidemic.
To JHH,
to All,

distresing papers, as Journal of Human Hypertension (2014) 28, 567–574; doi:10.1038/jhh.2014.1; published online 6 February 2014 “Sleep-time ambulatory blood pressure as a novel therapeutic target for cardiovascular risk reduction. R C Hermida, D E Ayala, A Mojón, M H Smolensky, F Portaluppi and J R Fernández, you are usually publishing, aiming to avoid CAD epidemic, show only that you are not up-dated, overlooking CAD Inherited Real Risk CAD

CAD INHERITED REAL RISK REFERENCES

1) Sergio Stagnaro (29 May 2008) Bedside Recognizing CAD Inherited Real Risk and silent CAD with Biophysical Semeiotics. http://www.lipidworld.com/content/7/1/19/comments

2) Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2012) Quantum Biophysical Semeiotics Microcirculatory Theory of Arteriosclerosis – http://www.sisbq.org, Journal of Quantum Biophysical Semeiotics, first version, http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/ats_qbs__mctheory.pdf

3) Sergio Stagnaro, Use of multiple markers and improvement of the prediction model for cardiovascular mortality, http://www.nature.com, 21 May, 2008 http://network.nature.com/forums/pmgs/1587?page=1

4) Stagnaro Sergio. CAD Inherited Real Risk, Based on Newborn-Pathological, Type I, Subtype B, Aspecific, Coronary Endoarteriolar Blocking Devices. Diagnostic Role of Myocardial Oxygenation and Biophysical-Semeiotic Preconditioning. International Atherosclerosis Society. http://www.athero.org, 29 April, 2009 http://www.athero.org/commentaries/comm907.asp

5) Sergio Stagnaro Bed-side biophysical semeiotic recognizing CAD “inherited real risk” and overt CAD, event silent. l: (18 October 2003). http://www.bmj.com, http://www.bmj.com/cgi/eletters/327/7420/895

6) Sergio Stagnaro Assessing NK cell compartment in individuals with CAD Inherited Real Risk. Immunity & Aging, (14 May 2007), http://www.immunityageing.com/content/4/1/3/comments

7) Sergio Stagnaro. Bedside Biophysical-Semeiotic Recognizing CAD Real Risk and silent CAD. Journal Review, http://journalreview.org/v2/articles/view/16449729.html

8) Sergio Stagnaro. A Clinical Biophysical-Semeiotic Contribution reliable in prompt recognizing CAD, even silent. BMC.Cardiovascular Disorders, 2005, http://www.biomedcentral.com/1471-2261/5/5/comments

9) Sergio Stagnaro. Without CAD Inherited Real Risk, All Environmental Risk Factors of CAD are innocent Bystanders. Canadian Medical Association Journal. CMAJ, 14 Dec 2009, http://www.cmaj.ca/content/181/12/E267/reply

10) Stagnaro Sergio. Role of Coronary Endoarterial Blocking Devices in Myocardial Preconditioning – c007i. Lecture, V Virtual International Congress of Cardiology, 2007. http://www.fac.org.ar/qcvc/llave/c007i/stagnaros.php

11) Sergio Stagnaro. A Clinical Method far better than Blood Cell Count in CAD Primary Prevention. http://www.bmj.com, 2005, http://www.bmj.com/cgi/eletters/330/7493/690

12) New bedside way in Reducing mortality in diabetic men and women.

Ann Int Med.2007. http://www.annals.org/cgi/eletters/147/3/149
12) Sergio Stagnaro. Biophysical Semeiotics is really useful in order to bed-side recognizing heart ischaemic disease, even before its onset, i.e., real risk of coronary artery disease. BMC. Cardiovascular Diseases, 2004, http://www.biomedcentral.com/1471-2261/3/12/comments

13) Stagnaro Sergio. Bedside Evaluation of CAD biophysical-semeiotic inherited real risk under NIR-LED treatment. EMLA Congress, Laser Helsinki August 23-24, 2008. “Photodiagnosis and photodynamic therapy”, Elsevier, Vol. 5 suppl 1 august 2008 issn 1572-1000.

14) Sergio Stagnaro Biophysical-Semeiotic Diagnosing Cad “real” risk, as well as pre-clinical and clinical CAD. http://www.bmj.com, (12 September 2003) http://bmj.bmjjournals.com/cgi/eletters/327/7415/591
15) Sergio Stagnaro Bedside Biophysical Semeiotic Evaluation of Acute Phase Proteins. Ann Family Med. 2008, http://www.annfammed.org/cgi/eletters/6/2/100
16) Sergio Stagnaro. EBM “and” Single Patient Based Medicine, Medical News today, 2007, http://www.medicalnewstoday.com/youropinions.php?opinionid=23466
17) Sergio Stagnaro. Inherited Real Risk of CAD and Cancer, http://www.nature.com, 2008, http://blogs.nature.com/news/thegreatbeyond/2008/01/can_shining_lights_on_your_hea_1.html

18) Sergio Stagnaro (2012). I Segni di Caotino* e di Gentile** nella Diagnosi di Reale Rischio Congenito di CAD e di Infarto Miocardico, ancorché iniziale o silente. Fisiopatologia e Terapia. Lectio Magistralis. III Convegno della SISBQ, 9-10 Giugno 2012, Porretta Terme (Bologna). http://www.sisbq.org. http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/presentazione_stagnaro_it.pdf ; English version: http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/presentazione_stagnaro_eng.pdf

19) Stagnaro Sergio. Reale Rischio Semeiotico Biofisico. I Dispositivi Endoarteriolari di Blocco neoformati, patologici, tipo I, sottotipo a) oncologico, e b) aspecifico. Ediz. Travel Factory, http://www.travelfactory.it, Roma, 2009.

20) Simone Caramel and Sergio Stagnaro (2012). Vascular calcification and Inherited Real Risk of lithiasis. Front. In Endocrin. 3:119. doi: 10.3389/fendo.2012.00119
http://www.frontiersin.org/Bone_Research/10.3389/fendo.2012.00119/full [MEDLINE].

21) Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2013). The Inherited Real Risk of Coronary Artery Disease, Nature PG., EJCN, European Journal Clinical Nutrition, Nature PG., 67, 683 (June 2013) | doi:10.1038/ejcn.2013.37, http://www.nature.com/ejcn/journal/v67/n6/full/ejcn201337a.html. [MEDLINE].
22) Sergio Stagnaro (2013). Two Clinical Evidences Corroborating Microcirculatory Quantum-Biophysical-Semeiotic Theory of Atherosclerosis. Lectio Magistralis, IV Congress of SISBQ, Porretta Terme (Bologna), 4-5 May, 2013 http://www.sisbq.org, http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/atherotheory_evidences.pdf

23) Sergio Stagnaro and Simone Caramel. The Key Role of Vasa Vasorum Inherited Remodeling in QBS Microcirculatory Theory of Atherosclerosis. Frontiers in Epigenomics and Epigenetics. http://www.frontiersin.org/Epigenomics_and_Epigenetics/10.3389/fgene.2013.00055/full [MEDLINE]

24) Sergio Stagnaro (2013). Two Clinical Evidences corroborating Microcirculatory QBS Theory of Atherosclerosis. Lectio Magistralis, IV Meeting of Quantum Biophysical Semeiotics International Society, May 4-5, 2013, Porretta Terme, Bologna, Auditorium, Hotel Santoli. Journal of QBS, http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/atherotheory_evidences.pdf

25) Sergio Stagnaro (2013). Abdominal Aortic Aneurism Inherited Real Risk: Patho-Physiology, Quantum-Biophysical-Semeiotic Symptomatology, Diagnosis and Therapy. http://www.sisbq.org. Journal of Quantum Biophysical Semeiotics. http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/aaa_irr_lectio_magistralis_2013.pdf

26) Sergio Stagnaro, Simone Caramel. Inherited Real Risk of Coronary Artery Disease: pathophysiology, diagnosis and primary prevention. Epidemiology and Cardiovascular Prevention. Brief Communication. 8th International Congress of Cardiology in the internet. Published: 28 October 2013. FAC Federaciòn Argentina de Cardiologia http://fac.org.ar/8cvc/llave/tl054_stagnaro/tl054_stagnaro.php – PDF

27) Sergio Stagnaro. CAD Inherited Real Risk In Preventing Myocardial Infarct. http://www.sci-vox.com, 13 September, 2010. http://www.sci-vox.com/stories/story/2010-09-13cad+inherited+real+risk+in+preventing++myocardial+infarct..html

28) Sergio Stagnaro. Reale Rischio Congenito di Infarto miocardio. Fondamentali Aspetti Teorici, 2014. http://www.sisbq.org, http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/rrcima2014_sstagnaro.pdf

29) Sergio Stagnaro. Reale Rischio Congenito di Infarto Miocardio, 20014. Diagnosi e Terapia. http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/rrcima2014_sstagnaro.pdf

30) Pyatakovich F.A., Stagnaro S., Caramel S., Yakunchenko T.I., Makkonen K.F., Moryleva O.N. Background Millimeter Radiation Influence in Cardiology on patients with metabolic and pre-metabolic syndrome. Journal of Infrared and Millimeter Waves, , Shanghai, China http://journal.sitp.ac.cn/hwyhmb/hwyhmben/ch/reader/view_abstract.aspx?file_no=120750&flag=1
31) Simone Caramel (2010). Coronary Artery Disease and Inherited Real Risk of CAD. Journal of Quantum Biophysical Semeiotics. http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/cad_caramel.pdf
Regards
Sergio Stagnaro MD
Riva Trigoso – Genoa .- Italy

I barbari della Medicina mi fanno pena perché non hanno il coraggio di imparare a “nuotare”, buttandosi nell’acqua del fiume.

September 9, 2014

Oggi è morta per Cancro del Seno una carissima persona,  chenella vita, a partire dalla nascita, ha incontrato Medici che non sapevano “nuotare” e non avevano il coraggio di buttarsi nell’acqua del fiume o del mare, come facevamo  noi,  una volta, bambini di Liguria.

Leggete prima, come INCIPIT la saggia riflessione sul doloroso e tragico evento, che mi scrive un Amico prezioso:

<<<Noi che stiamo al di là del fiume, passeggiando liberamente sulle praterie, col cuore aperto e libero e sincero, non possiamo far nulla: osserviamo infatti chi sta dall’altra parte di questo fiume, immobile, protetto dall’ombra dell’albero, ozioso, che magari sogna, in fondo al cuore, di correre liberamente

come noi, col cuore aperto e libero e sincero, su quelle vaste praterie, però non può, perché dice: “Non so nuotare, non so andare dall’altra parte del fiume”.

Il paradosso di questa storiella è che finché chi sta sotto l’albero non si tuffa nel fiume non imparerà mai a nuotare, e non imparando mai a nuotare non si butterà mai nel fiume, e non si butterà mai nel fiume per paura, perché non sa nuotare, e non imparerà mai a nuotare, perché non avrà mai il coraggio di buttarsi nel fiume, e così via, all’infinito, perciò non arriverà mai dall’altra parte, e così lentamente andrà verso la morte, verso una morte oziosa, prigioniero dei suoi oziosi pensieri e della sua ombra>>>.

Ebbene sì: i barbari della Medicina, la cui desolante origine risale alla fine degli anni ’40 del secolo scorso a Framingham, USA, mi fanno pena, anzi di più, molto di più.

Alle mie domande sul Terreno Oncologico e sul Dipendente Reale Rischio di Cancro, tacciono in modo ignobile, protetti dal un tracotante potere senescente, riverbero pallido di quello dei loro sponsors, specialisti in economia.

Mostrando un comportamento suicida-omicida, i barbari della Medicina non sentono più – se mai una volta lo sentirono – il grido di dolore dell’Umanità sofferente e morente;  http://www.change.org/p/presidente-della-repubblica-ministro-della-salute-cardinale-angelo-bagnasco-che-rispondano-di-aver-letto-la-petizione-non-dicano-non-lo-sapevo.

Considerano difficile la Semeiotica Biofisica Quantistica, che insegnerebbe loro come affrontare in modo nuovo la lotta al cancro, epidemia in aumento, anche se la Medicina tecnologica è al suo vertice (1-3). Non sanno “nuotare” per mancanza di coraggio.  Don Abbondio non ha mai abitato i Liguria!

Rivolgo a questi individui,  che stanno “sotto l’albero” per paura di buttarsi nel fiume, sia  l’incitamento a “buttarsi ” coraggiosamente in acqua, sia  l’ennesimo invito di venire a Porretta Terme Venerdì 19 settembre pv. per confrontare, faccia a faccia, il loro protocollo di lotta al cancro del seno,  con la mia non costosa Prevenzione CLINICA Pre-Primaria e Primaria del tumore maligno.

Ne guadagneranno certamente i milioni di donne e uomini che, altrimenti, in un prossimo futuro saranno colpiti dal cancro della mammella nonostante il loro dorato e arcadico screening, a patto che non iniziamo subito una prevenzione primaria efficace, non costosa, su vasta scala, realizzata razionalmente,  in persone a Reale Rischio Congenito di Cancro del Seno.

1) Stagnaro-Neri M., Stagnaro S. Introduzione alla Semeiotica Biofisica. Il Terreno Oncologico. Travel Factory, Roma, 2004. http://www.travelfactory.it/semeiotica_biofisica.htm

2) Sergio Stagnaro and Simone Caramel. BRCA-1 and BRCA-2 mutation bedside detection and breast cancer clinical primary prevention. Front. Genet. | doi: 10.3389/fgene.2013.00039. http://www.frontiersin.org/Cancer_Genetics/10.3389/fgene.2013.00039/full [MEDLINE]

3) Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2013). The Role of Modified Mediterranean Diet and Quantum Therapy in Oncological Primary Prevention. Bentham PG., Current Nutrition & Food Science ISSN (Print): 1573-4013; ISSN (Online): 2212-3881. VOLUME: 9, ISSUE: 1; DOI: 10.2174/1573401311309010011; http://eurekaselect.com/106105

Ruolo del Pannicolo Adiposo Mammario nell’Associazione Obesità, Cancro e Diabete Mellito tipo 2

September 7, 2014

Nel sano, cioè senza Terreno Oncologico e Costituzione Diabetica, la stimolazione intensa del Pannicolo Adiposo Mammario (PAM) e del WAT, ma non di tessuti adiposi di altre sedi, provoca attivazione microcircolatorio tipo I associata, nel pancreas endocrino: il margine inferiore del pancreas “simultaneamente” e velocemente si abbassa di ca. 4,5 cm. per la Durata di 10 sec. esatti, in relazione al livello di energia libera endocellulare, dipendente dall’attività dei locali mitocondri (1-6)

Che si tratti di stimolazione delle Isole pancreatiche di Langherans con conseguente aumento della secrezione insulinica è dimostrato dal fatto che subito dopo raddoppia il Tempo di Latenza del Segno di Bilancini-Lucchi (7).

Al contrario, nel soggetto colpito da Terreno Oncologico e Costituzione Diabetica, sebbene per motivi diversi, nelle stesse condizioni sperimentali, pur essendo presente la simultaneità della stimolazione delle Beta-cellule si osserva un Tempo di Latenza dell’abbassamento di 1-3 sec., correlato alla gravità delle costituzioni, al reale rischio congenito diabetico e alla sua evoluzione (8).

Inoltre, lo spostamento verso il basso del margine inferiore del pancreas è lento, di Intensità inferiore a 4,5 cm., con una Durata inferiore ai 10 sec., espressione di una significativamente ridotto aumento della secrezione insulinica, come dimostra il Segno Bilancini-Lucchi (7), la cui durata non raddoppia, a partire dalla nascita, in soggetti con TO e/o Costituzione diabetica.

Notoriamente, i valori parametrici sono in relazione alla gravità delle sottostanti patologie.

Molto interessante è l’azione della stimolazione del PAM sulla sensibilità dei recettori insulinici, passibile di valutazione semeiotico-biofisico-quantistica (7, 9, 10).

Nel sano, la stimolazione intensa del Pannicolo Adiposo Mammario provoca un incremento statisticamente significativo dell’assunzione di glucosio nella cellula muscolare scheletrica, nell’epatocita e nell’adipocita, segno di aumentata sensibilità recettoriale: il Tempo di Latenza dei relativi riflessi gastrici aspecifici raddoppia nei confronti del valore di base, espressione del raddoppiamento del livello di energia libera endocellulare.

Al contrario, come riferito sopra, nel soggetto colpito da Terreno Oncologico e/o Costituzione Diabetica, ancora una volta per motivi diversi, nelle stesse condizioni sperimentali note, pur essendo presente la simultaneità della stimolazione delle cellule bersaglio del muscolo scheletrico, fegato e del tessuto adiposo (8), si osserva un minore aumento dell’incremento dell’ossigenazione istangica: il TL non raddoppia mai, a partire dalla nascita (9).

Per concludere, senza la Costituzione diabetica non insorge il DM tipo2. Nella relazione Obesità, DM tipo2 e Cancro, il Panicolo Adiposo della Mammella, ipofunzionante, può svolgere un suo ruolo patogenetico facendo venire a mancare l’azione favorevole sulla secrezione insulinica e sulla sensibilità dei recettori per questo ormone.

Bibliografia.

1) Stagnaro S., Stagnaro-Neri M. Valutazione percusso-ascoltatoria del Diabete Mellito. Aspetti teorici e pratici. Epat. 32, 131, 1986.

2) Stagnaro-Neri M., Stagnaro S., Il diagramma linfatico dell’arto superiore nella diagnosi clinica percusso-ascoltatoria del diabete mellito. III Congr. Intern. Di Flebolinfologia. Ferrara-San Marino, 18-21 Settembre. Atti 21-11, 1991.

3) Stagnaro-Neri M., Stagnaro S., Sindrome di Reaven, classica e variante, in evoluzione diabetica. Il ruolo della Carnitina nella prevenzione del diabete mellito. Il Cuore. 6, 617, 1993 [Medline]

4) Stagnaro S., West PJ., Hu FB., Manson JE., Willett WC. Diet and Risk of Type 2 Diabetes. N Engl J Med. 2002 Jan 24;346(4):297-298. [Medline]

5) Sergio Stagnaro and Simone Caramel. Inherited Real Risk of Type 2 Diabetes Mellitus: bedside diagnosis, pathophysiology and primary prevention. Frontiers in Endocrinology. Front Endocrinol (Lausanne). 2013; 4: 17. Published online Feb 26, 2013. doi: 10.3389/fendo.2013.00017. http://www.frontiersin.org/Review/ReviewForum.aspx; http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3581808/ [Medline]

6) Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2012). Allegra’s* Syndrome plays a central Role in bedside clinical Diagnostics. http://www.sisbq.org, Journal of Quantum Biophysical Semeiotics, http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/allegrassyndrome.pdf

7) Stagnaro-Neri M., Stagnaro S., Il Segno di Bilancini-Lucchi nella diagnosi clinica del diabete mellito. The Pract. Ed. It. 176, 30, 1996.

8) Sergio Stagnaro. Ordine Implicato e Ordine Esplicato nel Segno di Rinaldi, simultaneo ed istantaneo: dal Terreno Oncologico all’Oncogenesi. http://www.sisbq.org, http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/rinaldi_simultaneo_2014.pdf

9) Stagnaro-Neri M., Stagnaro S., Semeiotica Biofisica: la manovra di Ferrero-Marigo nella diagnosi clinica della iperinsulinemia-insulino resistenza. Acta Med. Medit. 13, 125, 1997.

10) Stagnaro-Neri M., Stagnaro S., Semeiotica Biofisica: valutazione clinica del picco precoce della secrezione insulinica di base e dopo stimolazione tiroidea, surrenalica, con glucagone endogeno e dopo attivazione del sistema renina-angiotesina circolante e tessutale – Acta Med. Medit. 13, 99, 1997

La Relazione Obesità, Diabete Mellito e Cancro, secondo la Semeiotica Biofisica Quantistica.

September 6, 2014

E’ ben nota l’associazione non causale tra Obesità, Diabete Mellito tipo 2 e Cancro, la cui reale natura deve necessariamente essere chiarita, dal momento che grande è la confusione eziopatogenetica di questa relazione, sicuramente esistente ma complessa più di quanto credono gli Autori, che nella maggioranza dei casi purtroppo   ignorano la SBQ, le Costituzioni Semeiotico-Biofisico-Quantistiche e i relativi Reali Rischi Congeniti.
Inoltre, il ruolo svolto dal tessuto adiposo nella patogenesi del DM e del cancro non è finora compiutamente compreso, perché non sono ancora conosciuti a sufficienza gli effetti biologico-metabolici svolti “direttamente” sul pancreas endocrino esclusivamente dal pannicolo adiposo ed dal WAT. V. gli articoli recenti in questo blog sul Pannicolo Adiposo Mammario.
Il DM e il Cancro possono insorgere negli obesi, sotto la possibile influenza  di centinaia di fattori ambientali di rischio noti, esclusivamente però in soggetti positivi al relativo Reale Rischio Congenito, Costituzione-Dipendente. Si spiega così perché esistono obesi, magari di lieve intensità, colpiti da Cancro e/o DM, accanto ad obesi, magari  di notevole intensità,  ma senza queste patologie.
Nei precedenti articoli ho “dimostrato”  clinicamente con la SBQ che fisiologicamente soltanto il Pannicolo Adiposo Mammario e il WAT svolgono una azione, “diretta” e  protettiva, sul pancreas endocrino (cellule Beta delle Isole Pancreatiche), a differenza del BAT di tutti gli altri depositi.
Ai fini della comprensione della natura della relazione tra Obesità, DM e Cancro è importante il fatto che gli effetti biologici positivi, protettivi e diretti di questi due tipi di adipe sulle Isole Pancreatiche di Langherans viene a mancare nei soggetti con Terreno Oncologico, dove anche il Pannicolo Adiposo Mammario si trasforma nel comune BAT.

Pertanto, la co-presenza di Costituzione Diabetica e RRC di DM in individui obesi, positivi al Terreno Oncologico co RRC oncologico, spiega nei dettagli e fa comprendere meglio l’ezio-patogenesi della associazione in discussione.
To be continued …..

Il Pannicolo Adiposo della Mammella è funzionalmente correlato con i Centri Neuronali del PNEI.

September 3, 2014

A differenza del tessuto adiposo di tutte le altre sedi, incluso quello viscerale, soltanto il pannicolo adiposo della mammella è correlato funzionalmente con i centri neuronali del PNEI in duplice senso, come dimostrano osservazioni rese possibili dalla Semeiotica Biofisica Quantistica, di seguito riferite.

Nel seno maschile e femminile nel Terreno Oncologico (TO) ma senza RRC di Ca in loco, ovviamente, la durata della diastole del “cuore periferico” è 6 sec. (NN: M. 12 sec; F. 6,5 sec. circa).  Tuttavia,  il Tempo di Latenza (TL) del riflesso mammella-gastrico aspecifico persiste uguale: 9,5 sec e rispettivamente 12,5 sec.
La spiegazione è la seguente: se la flow-motion è ridotta significativamente, mentre i valori parametrici (TL, D, DD) del riflesso mammella-gastrico aspecifico sono gli stessi del soggetto sano senza TO, allora significa che gli adipociti del tessuto adiposo della mammella nel TO lavorano di meno e quindi producono una quantità di adipochine inferiori alla norma!
Inoltre,  per la ricerca in corso è importante  il fatto che il TL del riflesso ghiandola mammaria in senso stretto (= tirare il capezzolo)- gastrio aspecifico, attuato dopo 10 sec. di pressione LIEVE sul tessuto adiposo per liberare adipochine, varia nelle tre condizioni seguenti:
A) nel sano, il TL raddoppia aumentando del 100%;
B) nel TO, il TL aumenta del 50%;
C) nel RRC di Ca del seno, esclusivamente nel quadrante colpito non c’è aumento significativo, salendo da 9,5 sec. a 10,5 sec.
La stimolazione del solo tessuto adiposo della mammella attiva la microcircolazione nei centri neuronali del PNEI: nessuna influenza ho osservato stimolando gli adipociti di altri distretti.
Infine, ho osservato l’attivazione microcircolatoria nel pannicolo adiposo mammario a seguito della stimolazione “intensa” dei trigger-points dell’epifisi e del GH-RH, mentre non ho notato alcuna influenza sul tessuto adiposo di atre sedi.

Conclusione: il tessuto adiposo della mammella, con la mediazione delle citochine prodotte e secrete, agisce favorevolmente sia sui centri neuronali del PNEI sia sulla microcircolazione della ghiandola mammaria, lobulare e duttale, in modi differenti nei sani, nei pazienti con TO e infine nelle mammelle con RRC di Ca al seno.

Apologia della Genetica Molecolare ma Paura dei Reali Rischi Congeniti

September 2, 2014

I detentori del potere economico, a cui è asservita la presente Medicina della Sconfitta,  nata dal desolante Framingham Heart Study, a cui ho aggiunto l’aggettivo Economic, sarebbero divertenti più dei nostri politici se, anche in questo caso, dal loro agire non ne derivassero dolori e lutti.

La Genetica Molecolare  ha palesato da tempo i suoi limiti, anche se l’apologia dei mass-media, veline-dipendenti, continua incurante della realtà. Per esempio,  quando in articoli, pubblicati su famose peer-reviews, venti o trenta celebri Autori di famose Università  illustrano una nuova – a volte vecchia … – mutazione genetica alla base del cancro del seno, non possono andare oltre all’affermazione che nel X% dei casi l’incidenza del cancro aumenta dell’Y%!

In quale mammella, di destra o di sinistra, e in quale  quadrante?  Non si può sapere.  Inoltre, senza nessuna nota mutazione genetica … il cancro può  insorgere ed insorge  lo stesso! Il cancro del seno è una epidemia in continuo aumento.   Non ci resterebbe  che ridere.

Se si parla del Reale Rischio Congenito di Cancro al Seno, Dipendente dal Terreno Oncologico, diagnosticato con un fonendoscopio a partire dalla nascita ed eliminato con la non costosa Terapia Quantistica, sono molti a entrare in fibrillazione:   Sergio Stagnaro and Simone Caramel. BRCA-1 and BRCA-2 mutation bedside detection and breast cancer clinical primary prevention. Front. Genet. | doi: 10.3389/fgene.2013.00039. http://www.frontiersin.org/Cancer_Genetics/10.3389/fgene.2013.00039/full [MEDLINE] .

Cari untori suicidi-omicidi, perché non mi fate sentire la vostra voce, una sola volta,  il prossimo 19 settembre ca. a Porretta Terme, Hotel Santoli alle 17,30 alla fine della mia conferenza,  se Dio vorrà permettermelo, nonostante gli acciacchi legati ai tanti anni?