Ruolo del Pannicolo Adiposo Mammario nell’Associazione Obesità, Cancro e Diabete Mellito tipo 2

Nel sano, cioè senza Terreno Oncologico e Costituzione Diabetica, la stimolazione intensa del Pannicolo Adiposo Mammario (PAM) e del WAT, ma non di tessuti adiposi di altre sedi, provoca attivazione microcircolatorio tipo I associata, nel pancreas endocrino: il margine inferiore del pancreas “simultaneamente” e velocemente si abbassa di ca. 4,5 cm. per la Durata di 10 sec. esatti, in relazione al livello di energia libera endocellulare, dipendente dall’attività dei locali mitocondri (1-6)

Che si tratti di stimolazione delle Isole pancreatiche di Langherans con conseguente aumento della secrezione insulinica è dimostrato dal fatto che subito dopo raddoppia il Tempo di Latenza del Segno di Bilancini-Lucchi (7).

Al contrario, nel soggetto colpito da Terreno Oncologico e Costituzione Diabetica, sebbene per motivi diversi, nelle stesse condizioni sperimentali, pur essendo presente la simultaneità della stimolazione delle Beta-cellule si osserva un Tempo di Latenza dell’abbassamento di 1-3 sec., correlato alla gravità delle costituzioni, al reale rischio congenito diabetico e alla sua evoluzione (8).

Inoltre, lo spostamento verso il basso del margine inferiore del pancreas è lento, di Intensità inferiore a 4,5 cm., con una Durata inferiore ai 10 sec., espressione di una significativamente ridotto aumento della secrezione insulinica, come dimostra il Segno Bilancini-Lucchi (7), la cui durata non raddoppia, a partire dalla nascita, in soggetti con TO e/o Costituzione diabetica.

Notoriamente, i valori parametrici sono in relazione alla gravità delle sottostanti patologie.

Molto interessante è l’azione della stimolazione del PAM sulla sensibilità dei recettori insulinici, passibile di valutazione semeiotico-biofisico-quantistica (7, 9, 10).

Nel sano, la stimolazione intensa del Pannicolo Adiposo Mammario provoca un incremento statisticamente significativo dell’assunzione di glucosio nella cellula muscolare scheletrica, nell’epatocita e nell’adipocita, segno di aumentata sensibilità recettoriale: il Tempo di Latenza dei relativi riflessi gastrici aspecifici raddoppia nei confronti del valore di base, espressione del raddoppiamento del livello di energia libera endocellulare.

Al contrario, come riferito sopra, nel soggetto colpito da Terreno Oncologico e/o Costituzione Diabetica, ancora una volta per motivi diversi, nelle stesse condizioni sperimentali note, pur essendo presente la simultaneità della stimolazione delle cellule bersaglio del muscolo scheletrico, fegato e del tessuto adiposo (8), si osserva un minore aumento dell’incremento dell’ossigenazione istangica: il TL non raddoppia mai, a partire dalla nascita (9).

Per concludere, senza la Costituzione diabetica non insorge il DM tipo2. Nella relazione Obesità, DM tipo2 e Cancro, il Panicolo Adiposo della Mammella, ipofunzionante, può svolgere un suo ruolo patogenetico facendo venire a mancare l’azione favorevole sulla secrezione insulinica e sulla sensibilità dei recettori per questo ormone.

Bibliografia.

1) Stagnaro S., Stagnaro-Neri M. Valutazione percusso-ascoltatoria del Diabete Mellito. Aspetti teorici e pratici. Epat. 32, 131, 1986.

2) Stagnaro-Neri M., Stagnaro S., Il diagramma linfatico dell’arto superiore nella diagnosi clinica percusso-ascoltatoria del diabete mellito. III Congr. Intern. Di Flebolinfologia. Ferrara-San Marino, 18-21 Settembre. Atti 21-11, 1991.

3) Stagnaro-Neri M., Stagnaro S., Sindrome di Reaven, classica e variante, in evoluzione diabetica. Il ruolo della Carnitina nella prevenzione del diabete mellito. Il Cuore. 6, 617, 1993 [Medline]

4) Stagnaro S., West PJ., Hu FB., Manson JE., Willett WC. Diet and Risk of Type 2 Diabetes. N Engl J Med. 2002 Jan 24;346(4):297-298. [Medline]

5) Sergio Stagnaro and Simone Caramel. Inherited Real Risk of Type 2 Diabetes Mellitus: bedside diagnosis, pathophysiology and primary prevention. Frontiers in Endocrinology. Front Endocrinol (Lausanne). 2013; 4: 17. Published online Feb 26, 2013. doi: 10.3389/fendo.2013.00017. http://www.frontiersin.org/Review/ReviewForum.aspx; http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3581808/ [Medline]

6) Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2012). Allegra’s* Syndrome plays a central Role in bedside clinical Diagnostics. http://www.sisbq.org, Journal of Quantum Biophysical Semeiotics, http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/allegrassyndrome.pdf

7) Stagnaro-Neri M., Stagnaro S., Il Segno di Bilancini-Lucchi nella diagnosi clinica del diabete mellito. The Pract. Ed. It. 176, 30, 1996.

8) Sergio Stagnaro. Ordine Implicato e Ordine Esplicato nel Segno di Rinaldi, simultaneo ed istantaneo: dal Terreno Oncologico all’Oncogenesi. http://www.sisbq.org, http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/rinaldi_simultaneo_2014.pdf

9) Stagnaro-Neri M., Stagnaro S., Semeiotica Biofisica: la manovra di Ferrero-Marigo nella diagnosi clinica della iperinsulinemia-insulino resistenza. Acta Med. Medit. 13, 125, 1997.

10) Stagnaro-Neri M., Stagnaro S., Semeiotica Biofisica: valutazione clinica del picco precoce della secrezione insulinica di base e dopo stimolazione tiroidea, surrenalica, con glucagone endogeno e dopo attivazione del sistema renina-angiotesina circolante e tessutale – Acta Med. Medit. 13, 99, 1997

Advertisements

Tags: , , , , , , ,

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s


%d bloggers like this: