Il Pannicolo Adiposo della Mammella è funzionalmente correlato con i Centri Neuronali del PNEI.

A differenza del tessuto adiposo di tutte le altre sedi, incluso quello viscerale, soltanto il pannicolo adiposo della mammella è correlato funzionalmente con i centri neuronali del PNEI in duplice senso, come dimostrano osservazioni rese possibili dalla Semeiotica Biofisica Quantistica, di seguito riferite.

Nel seno maschile e femminile nel Terreno Oncologico (TO) ma senza RRC di Ca in loco, ovviamente, la durata della diastole del “cuore periferico” è 6 sec. (NN: M. 12 sec; F. 6,5 sec. circa).  Tuttavia,  il Tempo di Latenza (TL) del riflesso mammella-gastrico aspecifico persiste uguale: 9,5 sec e rispettivamente 12,5 sec.
La spiegazione è la seguente: se la flow-motion è ridotta significativamente, mentre i valori parametrici (TL, D, DD) del riflesso mammella-gastrico aspecifico sono gli stessi del soggetto sano senza TO, allora significa che gli adipociti del tessuto adiposo della mammella nel TO lavorano di meno e quindi producono una quantità di adipochine inferiori alla norma!
Inoltre,  per la ricerca in corso è importante  il fatto che il TL del riflesso ghiandola mammaria in senso stretto (= tirare il capezzolo)- gastrio aspecifico, attuato dopo 10 sec. di pressione LIEVE sul tessuto adiposo per liberare adipochine, varia nelle tre condizioni seguenti:
A) nel sano, il TL raddoppia aumentando del 100%;
B) nel TO, il TL aumenta del 50%;
C) nel RRC di Ca del seno, esclusivamente nel quadrante colpito non c’è aumento significativo, salendo da 9,5 sec. a 10,5 sec.
La stimolazione del solo tessuto adiposo della mammella attiva la microcircolazione nei centri neuronali del PNEI: nessuna influenza ho osservato stimolando gli adipociti di altri distretti.
Infine, ho osservato l’attivazione microcircolatoria nel pannicolo adiposo mammario a seguito della stimolazione “intensa” dei trigger-points dell’epifisi e del GH-RH, mentre non ho notato alcuna influenza sul tessuto adiposo di atre sedi.

Conclusione: il tessuto adiposo della mammella, con la mediazione delle citochine prodotte e secrete, agisce favorevolmente sia sui centri neuronali del PNEI sia sulla microcircolazione della ghiandola mammaria, lobulare e duttale, in modi differenti nei sani, nei pazienti con TO e infine nelle mammelle con RRC di Ca al seno.

Advertisements

Tags: , ,

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s


%d bloggers like this: